PEDEMONTANA VENETA

 08/05/2018

PEDEMONTANA VENETA, UNA STRAGE SILENZIOSA

Le grandi opere viarie come la Superstrada Pedemontana Veneta hanno un notevole impatto sull'ambiente. Anche la fauna selvatica ne subisce gli effetti. Oltre alla frammentazione e allo stravolgimento del territorio, molte specie corrono il rischio di essere investite dal traffico veicolare. Si potrebbe pensare che gli uccelli subiscano meno gli effetti derivati da questo tipo di infrastrutture, ma nel caso del cantiere inerente i lavori relativi alla realizzazione della Superstrada Pedemontana Veneta, invece, c'e' un rischio in piu' ed e' costituito dai pannelli fonoisolanti in vetro che, essendo completamente trasparenti e privi di adesivi o marcature, non vengono percepiti dagli uccelli. La Lipu aveva avvertito i soggetti competenti della pericolosita' di tali strutture prima della loro posa consigliando alcune soluzioni note e comunemente utilizzate nelle infrastrutture stradali. Queste semplici soluzioni avrebbero consentito, con una minima spesa, di azzerare o comunque ridurrebbe il pericolo. I nostri consigli, sebbene la fauna selvatica sia protetta dalla legge e da direttive comunitarie, non sono stati presi in considerazione. La conseguenza e' che gia' adesso e' possibile trovare, nei pressi delle piazzole di sosta, ai piedi dei pannelli fonoisolanti, degli esemplari morti. Ai volontari della Lipu sono bastati pochi sopralluoghi per imbattersi in un esemplare di capinera e un codirosso, entrambe specie protette. Quest'ultima era una femmina: com'e' noto tale specie, durante l'inverno, migra percorrendo migliaia di chilometri raggiungendo le regioni dell'Africa equatoriale e del Sahel per poi tornare da noi in estate allo scopo di nidificare. Il codirosso, pesante pochi grammi, aveva quindi concluso il suo incredibile viaggio e probabilmente aveva gia' costruito il nido, ma non potra' mai portare a compimento l'allevamento dei piccoli. I pannelli trasparenti installati nel tratto che da Thiene porta a Bassano del Grappa sono molto pericolosi perche' completamente trasparenti, di grandi dimensioni, e molto numerosi. Si stima che gia' adesso quelli installati causeranno la morte di qualche centinaio di esemplari l'anno. Se ne verranno installati altri la cifra dei decessi sara' ancora piu' alta. La Lipu si rende da subito disponibile per trovare una soluzione a questo problema, per consigli e collaborazioni.